3 ricette di malva per uso esterno. Aiuta in 8 disturbi fastidiosi

146

La malva è un fiore meraviglioso, ma anche una pianta le cui proprietà terapeutiche sono state utilizzate fin dall’antichità.

Test eseguiti nel tempo hanno dimostrato che, a causa dell’alto livello di mucillagine, la malva può ridurre con successo l’infiammazione, e altre ricerche hanno confermato le sue proprietà antisettiche, essendo efficace nel combattere le infezioni.

La malva può essere utilizzata in varie forme (infuso, decotto, tintura, ammollo freddo), ma oggi abbiamo deciso di parlare di preparazioni esterne (impiastri, unguenti e unguenti).

Ecco 3 ricette con la malva per uso esterno, che aiutano in 8 fastidiosi disturbi:

Impacco di malva per il trattamento delle ulcere varicose e delle infiammazioni articolari

-100 ml di tintura di malva vengono fatti bollire su un bagno di vapore fino a quando non scende a 30 ml. L’essenza ottenuta viene unita ad un po’ di argilla fino ad ottenere una pasta. La pasta viene messa su una garza e applicata sulla zona interessata per 30 minuti.

Vedi anche l’articolo: Tintura di malva. Un ottimo rimedio in caso di bronchite e disturbi gastrici

Unguento alla malva per emorroidi, foruncoli e piccole ustioni

-si ottiene per riscaldamento, l’estratto liquido tenero di malva in una base grassa (burro, strutto o olio di palma solido, cocco). L’estratto si prepara a bagno di vapore, come nella ricetta sopra, solo che va lasciato bollire fino a quando non scende a 20 ml su 100 ml, in modo che l’essenza di malva possa dissolversi nel grasso. Quindi mescolare gli ingredienti a fuoco basso fino a quando il composto raggiunge il punto di ebollizione, quindi togliere dal fuoco. Prima della solidificazione, l’unguento viene versato in contenitori di vetro e, dopo il raffreddamento, viene conservato in frigorifero.

Unguento alla malva per il trattamento di rosacea, psoriasi e acne

-unire 100 ml di tintura di malva, 100 g di lanolina anidra (reperibile in farmacia) e 20 g di vaselina. Tutti gli ingredienti citati vengono messi in una ciotola di smalto e mescolati a fuoco basso fino a che liscio. La preparazione si conserva in frigorifero. Applicare due volte al giorno.

* Questo articolo è solo a scopo informativo. Per una corretta diagnosi si consiglia di consultare il parere di uno specialista.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi unirti a noi su Facebook, ci aspettiamo che ti unisca alla community con un Mi piace: