Cannella nella lotta contro il diabete

91

In una nuova recensione pubblicata sul Nutrition Journal, un esperto di un’università dello Sri Lanka ha esaminato e valutato in modo critico i risultati della ricerca pubblicata finora che ha esaminato l’effetto dell’assunzione di cannella nel controllo dei livelli di zucchero nel sangue.

Oltre ai risultati degli studi sugli animali, l’analisi ha incluso i risultati di otto studi clinici in cui la cannella è stata utilizzata come integratore alimentare in dosi da 0,5 a 6 g al giorno per 40 giorni a 4 mesi. Ha anche fatto riferimento a due studi clinici in cui la cannella è stata utilizzata come unica terapia per il prediabete.

L’autore del documento ha dichiarato nella conclusione come La cannella ha un grande potenziale come terapista aggiunto nel trattamento del diabete di tipo 2. Tuttavia, ha anche sottolineato che i risultati pubblicati finora dovrebbero essere confermati da studi più ampi e di lunga durata. Inoltre, nella maggior parte degli studi, il cosiddetto La cannella cinese, la cui elevata assunzione rappresenta un possibile rischio a causa di alti livelli di cumarina, ha quindi osservato che cejlonski cimeta, che ha livelli di cumarina significativamente più bassi, potrebbe aver rappresentato scelta migliore nelle prove future.