Come perdere peso a 40 anni con la dieta cheto

88

Con il passare degli anni, tenere a bada quei chili di troppo sgraditi diventa spesso più difficile. Tuttavia, non è impossibile perdere peso a 40 anni. Negli ultimi anni è diventata di moda la dieta keto o dieta chetogenica, che si caratterizza per essere una dieta che consiste nell’aumentare l’assunzione di grassi e ridurre i carboidrati per eliminare più grasso corporeo. Non importa quanti anni hai, questa dieta può aiutarti a bruciare i grassi velocemente e con un metodo insolito.

Indice Pagina

Come perdere peso a 40 anni con la dieta cheto

Il nome “keto” è l’adattamento di dieta chetogenica in inglese, quella che in spagnolo sarebbe la dieta chetogenica. Questa dieta fa riferimento a un modello alimentare il cui obiettivo è la creazione di corpi chetonici. Può aiutarti a perdere peso, ma tieni presente che è consigliabile tenerlo solo per un breve periodo, per non nuocere alla tua salute.

Come funziona la dieta chetogenica?

Come accennato in precedenza, questa dieta cerca di creare corpi chetonici. Si tratta di composti metabolici che l’organismo genera in risposta alla mancanza di riserve energetiche.

La dieta keto promuove un piano alimentare che riduce i carboidrati a scapito di grassi e proteine. Come ben sappiamo, i carboidrati sono la prima fonte di energia che il nostro corpo utilizza. Quando riduciamo o eliminiamo il loro consumo, il corpo deve ricorrere al grasso per produrre energia. Questo processo è chiamato chetosi.

Nella chetosi, il corpo trasforma gli acidi grassi nel fegato in un processo metabolico che cerca di ottenere rapidamente energia. Da questa trasformazione vengono rilasciati i corpi chetonici, le molecole che il corpo utilizzerà come fonte di energia.

Chi può seguire una dieta chetogenica?

La dieta keto ha i suoi rischi, per questo motivo non va fatta per molto tempo. Tuttavia, per le persone anziane che vogliono perdere peso, è utile perché questa dieta è raccomandata per le persone che sono bloccate nelle loro diete.

D’altra parte, se sei una persona che soffre di malattie metaboliche, problemi alla tiroide, ai reni, al fegato o al pancreas, diabetici o pazienti con TCA, è meglio astenersi dal farlo per prendersi cura della propria salute.

Quali alimenti possono essere consumati con una dieta chetogenica?

Per ottenere il processo di chetosi, è necessario ridurre il più possibile i carboidrati semplici e complessi. Chiaramente questa selezione non va fatta a caso, si consiglia di seguire le indicazioni di uno specialista se si vuole seguire la dieta, in quanto dipende da molti fattori come condizione fisica e livello di esercizio.

In generale, il limite massimo giornaliero di carboidrati è solitamente fissato tra 20 e 50 g. La proporzione approssimativa dell’apporto calorico giornaliero è determinata come segue:

  • 60-75% di grassi.
  • 25-30% di proteine.
  • 5-10% carboidrati.

Per soddisfare questi parametri, gli alimenti che si consiglia di consumare durante una dieta chetogenica sono:

  • Tutti i tipi di carne.
  • Pesce e crostacei
  • Uova.
  • Latticini integrali, preferendo quelli più grassi come panna, panna, formaggi stagionati, ma limitando il consumo di latte.
  • Cacao e cioccolato puro senza zucchero.
  • Avocado.
  • Noci ricche di grassi.
  • Latte, olio e farina di cocco.
  • Oli vegetali.
  • Semi interi o macinati.
  • Creme vegetali e paté di frutta secca.

D’altra parte, per rispettare la restrizione dei carboidrati, non si dovrebbe consumare alcun tipo di cereale, con o senza glutine, legumi, frutta, verdura e verdura durante la dieta. In conclusione, qualsiasi alimento con un apporto eccessivo di carboidrati e zuccheri aggiunti.

Sebbene sia radicale, praticare questa dieta ti aiuterà a perdere peso, poiché i suoi benefici includono un aumento della sazietà e una diminuzione dell’appetito. Secondo vari studi, una dieta a base di grassi e proteine ​​aiuta a controllare la fame, poiché questi alimenti ci aiutano a sentirci più sazi più a lungo.

POST CORRELATI