I benefici del consumo di trote. Come prepararlo sano al 100%

89

I benefici del consumo di trote. Le trote sono pesci che vivono principalmente in acque di montagna (altitudine oltre i 1000 m), acque con temperature relativamente basse durante l’estate, ma si possono trovare anche in zone più basse, submontane e collinari (quote di 250-300 m), purché le acque sono altamente ossigenati.

Raggiungono 25-30 cm di lunghezza e 0,8-1,6 kg di peso, raggiungendo eccezionalmente 50-90 cm di lunghezza e 15 kg di peso. Il tasso di sopravvivenza è estremamente basso (1-3/1000 uova raggiungono gli allevatori maturi). Esistono diverse categorie di trote.

Benefici del consumo di trote: la trota migliora la memoria

Il pesce è davvero un buon alimento per il nostro cervello. È facile da digerire ed è ricco di proteine, riempirà il tuo sangue di aminoacidi, compresa la tirosina. La tirosina passa oltre un filtro protettivo chiamato “barriera emato-encefalica”, dove viene trasformata in sostanze chimiche che stimolano l’attenzione e la vigilanza. I pesci, tra cui la trota, forniscono anche una sostanza che influenza l’attività cerebrale – la colina – che migliora la memoria ed è un riflettore muscolare (la colina è essenziale anche per il corretto funzionamento del fegato).

Insieme a salmone, tonno, acciughe, aringhe, la trota è in cima ai pesci con un alto contenuto di acidi grassi omega-3. Gli acidi grassi omega-3 contenuti nel pesce provocano una riduzione del colesterolo LDL, che ispessisce le arterie, aumenta il colesterolo HDL benefico, abbassa la pressione sanguigna e previene gli ictus aiutando il sangue a non coagularsi.

Ricerche successive hanno dimostrato che gli acidi grassi omega-3 si comportano come l’aspirina e altri agenti antinfiammatori nel mantenere, a un livello normale, la formazione di alcuni acidi grassi, noti come prostaglandine. La loro eccessiva produzione contribuisce alla comparsa di malattie come asma, psoriasi, lupus eritematoso sistemico e sclerosi multipla. Anche se gli acidi grassi omega-3 non sono un trattamento per queste malattie una volta innescate, una dieta ricca di olio di pesce può prevenirle.

I benefici di mangiare la trota: come preparare una trota naturale al 100%

Il soffocamento è il modo migliore per cucinare il pesce, tranne quando viene mangiato crudo. Il processo di stufatura trattiene il succo del cibo, non richiede troppi grassi o olio e consente improvvisazioni, come l’aggiunta di salse. La ricetta si applica a qualsiasi alimento di origine marina: pesce, gamberi o crostacei.

Come ingredienti hai bisogno di:

pesce fresco, in questo caso trota

gamberetti o altre specie marine

aglio

Zenzero

cipolle verdi

Pepe

vino bianco o sherry

altre salse e ingredienti

Metodo di preparazione:

Il pesce viene ripulito dalle squame, si tolgono le interiora e poi lo si taglia tre volte per lato con un coltello molto affilato. I crostacei possono essere ricoperti con o senza guscio. Prima della cottura bagnare il pesce da entrambi i lati con il vino, lasciare marinare per 30 minuti, quindi scolare il vino.

Mettere il pesce in un piatto resistente al calore e bagnare con il vino fresco. Quindi tritare finemente alcune radici di zenzero e cospargerle sopra. Mettere in forno ben coperto nella ciotola e lasciarlo per 7-8 minuti se il pesce è piccolo, 10-12 minuti per quello più grande. Gamberi e crostacei sobbollire per 6-7 minuti. Quando è pronto, scolare il liquido in eccesso.

Preparare una salsa, che si versa subito dopo aver tolto il pesce dal forno, oppure si mette in tavola nelle ciotole e si fa ammorbidire il pesce.

Perché il pangasio non è buono – Un pesce con troppi rischi per la salute

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi unirti a noi su Facebook, ci aspettiamo che ti unisca alla community con un Mi piace: