I migliori trattamenti per la menopausa

127

La menopausa si verifica nelle donne di età compresa tra 45 e 50 anni ed è caratterizzata da una ridotta secrezione ormonale normale. È accompagnato da disturbi neuro-vegetativi, ipereccitabilità, disturbi del ritmo cardiaco, insonnia, ecc. Tuttavia, per superare più facilmente questi spiacevoli sintomi, esistono diversi trattamenti per la menopausa.

Indice Pagina

I migliori trattamenti per la menopausa – Vitamine e minerali, oltre a cibo sano

Sono particolarmente raccomandate le seguenti vitamine e sali minerali: E, Mn-Co e piante sedative ed emostatiche.

La menopausa inizia quando il numero di uova nelle ovaie diminuisce. Per capire meglio, alla pubertà ci sono 400.000 uova, alla nascita sono 1.000.000, alla maturità e negli anni della fertilità sono 400, e dopo i 50 anni rimangono solo poche uova.

Come risultato della disfunzione dell’ipotalamo, compaiono le vampate di calore. Alcuni composti dell’organismo, le endorfine, ad azione antidepressiva e di rilassamento del dolore, che aiutano l’ipotalamo nel suo funzionamento. La secrezione di endorfine è stimolata dall’esercizio e dall’agopuntura, alleviando così i sintomi della menopausa, in particolare le vampate di calore. La dieta e le piante medicinali contribuiscono anche all’eliminazione delle vampate di calore.

Sono quindi necessarie 3 ore e mezza alla settimana di esercizio fisico e cibi contenenti principi attivi estrogeno-simili: sedano, prezzemolo, soia, olio di semi di lino, semi oleosi, mezza tazza di noci al giorno, cereali, mele, erba medica. Inoltre, per eliminare le vampate di calore sono necessari: vitamina E, esperidina e vitamina C, gamma-orizanolo.

L’esperidina è un flavonoide presente negli agrumi che migliora anche la circolazione vascolare. Il gamma-orizanolo, o acido felurico, è una sostanza di crescita che si trova nei cereali. Aiuta la ghiandola pituitaria e la secrezione di endorfine da parte dell’ipotalamo.

Miscela di piante per rimuovere le vampate di calore e gli stati d’animo migliori. Angelica, radice di liquirizia, melata (Vitex agnus castus), cohos nero (Cimifuga racemosa). L’angelica viene utilizzata anche nella dismenorrea, amenorrea e metrorragia. La liquirizia è anche usata nella sindrome premestruale, riducendo la secrezione di estrogeni e aumentando il progesterone. Mielareana ha un ruolo nel modificare la secrezione dell’ormone luteinizzante e dell’ormone follicolo-stimolante. Il cohosh nero è efficace nella depressione nervosa, nell’atrofia vaginale e nella menopausa.

Rimedi naturali per la menopausa – Tanti tè per il benessere

Nel periodo postmenopausale, a causa dell’acidità di stomaco, Fe e Ca sono più difficili da assorbire. Questo porta ad anemia, mani e piedi freddi. In menopausa indeboliscono la memoria e la capacità di concentrazione, a causa della mancanza di ossigenazione e di nutrienti essenziali per il cervello. Nell’ipoglicemia, quando i livelli di zucchero nel sangue e di glucosio scendono, il cervello smette di funzionare normalmente. Vertigini, mal di testa, visione offuscata, instabilità emotiva, confusione, memoria debole.

Rimedio naturale alla frutta: ciliegie, albicocche, castagne, datteri, banane, nocciole, fichi, arance, pompelmi e verdure come spinaci e carote.

Inoltre, il prodotto Gilgko biloba e Golden Yacca sono eccellenti per questo spiacevole periodo della vita delle donne.

Miscela di tè. 25 g di fiori di arnica, 50 g di radici di valeriana, 25 g di lichene d’Islanda, 25 g di roinita, 25 g di coda di topo, 25 g di salvia. Mescolare bene tutte le piante e utilizzare un cucchiaino del composto in una tazza di acqua bollita. Bevi 2-3 tisane al giorno.

Bevi il tè cretisoara 3 volte al giorno. Si cura con il tè della borsa del pastore per 4 settimane con 2 tazze di tè al giorno, poi una pausa di 3 settimane. Bevi il tè alla coda di topo 2-3 volte al giorno e fai il bagno seduto.

* Questo articolo è solo a scopo informativo. Per una corretta diagnosi si consiglia di consultare il parere di uno specialista.

Gli oli essenziali aiutano le donne in menopausa

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi unirti a noi su Facebook, ci aspettiamo che ti unisca alla community con un Mi piace: