Le ricette dimagranti della nonna. Come perdere chili in più

48

Se hai superato anche il peso normale che hai di 5 kg, dovresti sapere che questi chilogrammi in più annullano un anno di vita. Quindi, con il passare del tempo, è bene pensare di più alla salute e cercare di seguire i consigli degli anziani e avere a portata di mano le ricette della nonna. Ecco alcuni suggerimenti e ricette per perdere peso.

Indice Pagina

Le ricette dimagranti della nonna – alcuni consigli dagli anziani

Evitare grassi, dolci, bevande alcoliche, farina, sale, pane, salse. È bene introdurre insalate di verdure, passati di verdura, assumere 1400-1800 calorie al giorno e consumare pasti più frequenti, 4-5 pasti al giorno.

Seguendo un orario dei pasti, gli orari fissi aiutano il corpo ad abituarsi più facilmente alla nuova routine, in modo da non immagazzinare più grasso, conoscendo le ore esatte per l’energia ricevuta.

Mangiare dovrebbe essere un’azione lenta, contando ogni domenica, masticando 38 volte ogni boccone. Mangiamo più frutta e verdura, beviamo più acqua possibile, senza altre bevande e succhi.

Le ricette dimagranti della nonna: ricette semplici ed efficaci

Un’ottima ricetta per la perdita di peso è la cura della mela. Mangia 1 kg di mele al giorno senza altri alimenti. Si tiene per 3 giorni con pausa e ritorno. Si stagiona con l’uva, si consumano 1-2 kg di uva al giorno, 2 giorni/settimana. Bere succo di aguride, 100 ml al giorno.

Prepara una ricetta semplice con l’aceto di mele, metti 2 cucchiaini in un bicchiere d’acqua tre volte al giorno e bevi durante i pasti. Perderai peso lentamente ma sicuramente.

Puoi anche curare le ciliegie o le ciliegie e curare il limone. Quest’ultimo è comunque consigliato durante qualsiasi dieta dimagrante.

Bere 2-3 tè al giorno dalle seguenti miscele: foglie di mora, dente di leone, assenzio, piantaggine, tintura; seta di mais, shock, equiseto, dente di leone, acetosa, betulla; 1 cucchiaino di alte + 1 cucchiaino di crusin + 1 cucchiaino di anice verde. Si possono bere anche tè cretisoara, infuso shock, biancospino, mirtillo, malva, infuso di carciofo, ortica, ungherese.

Puoi anche preparare un infuso di cannella da una tazza di acqua bollita e 1 cucchiaio di cannella grattugiata. Bevi 2-3 volte al giorno. Bere acqua tiepida con limone al mattino a stomaco vuoto e prima di ogni pasto. Bevi 1-2 bicchieri di acqua naturale al mattino a stomaco vuoto e fai colazione tra le 10 e le 11.

* Questo articolo è solo a scopo informativo. Per una corretta diagnosi si consiglia di consultare il parere di uno specialista.

Se ti è piaciuto questo articolo, unisciti, con un Mi Piace, alla community di lettori sulla nostra pagina Facebook.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi unirti a noi su Facebook, ci aspettiamo che ti unisca alla community con un Mi piace: