Mangia zenzero per un mese e guarda cosa succede nel tuo corpo!

170

Forse saprai che lo zenzero è un ingrediente comune nella cucina asiatica e indiana, ma sapevi che è stato usato per secoli per le sue proprietà curative? Lo zenzero ha una lunga storia di benefici per la salute, tra cui nausea, problemi digestivi e dolore.

Indice Pagina

Mangia zenzero per un mese e guarda cosa succede nel tuo corpo! – la spezia che elimina nausea e problemi digestivi

La parte più comunemente usata della pianta per scopi medicinali è il fusto o radice, noto come rizoma. Può essere consumato fresco, spruzzato, essiccato come spezia o usato come olio o succo. Se non usi lo zenzero in cucina, ecco 8 motivi per cui potresti voler iniziare!

1. Lo zenzero allevia i problemi digestivi

È stato dimostrato che i composti fenolici dello zenzero aiutano ad alleviare l’irritazione nel tratto gastrointestinale. Aiutano a stimolare la produzione di saliva e bile, consentendo al contempo a cibo e liquidi di passare più facilmente attraverso il tratto gastrointestinale. In uno studio su 24 persone sane, l’assunzione di 1,2 g di zenzero in polvere prima dei pasti ha accelerato lo svuotamento dello stomaco, riducendo l’indigestione del 50%.

Leggi anche Ginger water, la bevanda che brucia i grassi!

2. Lo zenzero elimina la nausea

Bere tè allo zenzero o anche mangiare zenzero crudo è un rimedio comune e sicuro per la nausea, specialmente durante il trattamento del cancro o la gravidanza e la nausea mattutina. Una revisione di 12 studi che includevano un totale di 1.278 donne in gravidanza ha rilevato che 1,1-1,5 grammi di zenzero riducevano significativamente la nausea.

3. Lo zenzero può alleviare il dolore

Uno studio dell’Università della Georgia ha scoperto che l’integrazione quotidiana con lo zenzero riduce il dolore muscolare del 25%. È stato anche scoperto che lo zenzero riduce il dolore durante i cicli mestruali. I ricercatori ritengono inoltre che lo zenzero sia efficace nel ridurre la progressione quotidiana del dolore muscolare.

4. Lo zenzero riduce l’infiammazione

L’osteoartrite è un problema di salute comune che comporta la degenerazione delle articolazioni del corpo, causando dolori articolari e rigidità. In uno studio su 247 persone con osteoartrite del ginocchio, coloro che hanno assunto l’estratto di zenzero hanno avuto meno dolore e avevano bisogno di meno farmaci antidolorifici.

Mangia zenzero per un mese e guarda cosa succede nel tuo corpo! – abbassa i livelli di colesterolo e previene il cancro in modo naturale

5. Lo zenzero può ridurre il rischio di malattie cardiache

In un recente studio che ha coinvolto partecipanti con diabete di tipo 2, i ricercatori hanno scoperto che 2 grammi di zenzero in polvere ogni giorno abbassavano la glicemia e portavano a una riduzione complessiva del 10% in un periodo di 12 settimane. La glicemia alta è un importante fattore di rischio per le malattie cardiache. Con gli effetti dello zenzero sulla glicemia, il rischio di malattie cardiache può essere ridotto del 10%.

Vedi anche Non mangiare zenzero se hai una di queste 4 condizioni di salute!

6. Lo zenzero può abbassare i livelli di colesterolo

Uno studio di 45 giorni che ha coinvolto 85 persone con colesterolo alto ha concluso che 3 grammi di polvere di zenzero ogni giorno hanno causato riduzioni significative dei livelli di colesterolo. I ricercatori ritengono che lo zenzero possa aiutare a ridurre i livelli di colesterolo e ridurre il rischio di malattie cardiache.

7. Lo zenzero può avere proprietà antitumorali

Una sostanza allo zenzero, nota come 6-gingerol, è stata studiata come trattamento alternativo per diversi tipi di cancro. La ricerca su questa teoria è ancora in corso, ma uno studio ha scoperto che 2 grammi di estratto di zenzero ogni giorno riducevano significativamente le molecole di segnalazione pro-infiammatorie nel colon.

8. Lo zenzero può migliorare la funzione cerebrale

Lo stress ossidativo e l’infiammazione cronica sono due fattori che possono accelerare il processo di invecchiamento e diventare un fattore chiave nella malattia di Alzheimer e in altri disturbi cognitivi legati all’età. Alcuni studi suggeriscono che gli antiossidanti e i composti bioattivi nello zenzero possono inibire le risposte infiammatorie che si verificano nel cervello. In uno studio su 60 donne di mezza età, è stato dimostrato che l’estratto di zenzero migliora i tempi di reazione e la memoria di lavoro, suggerendo che lo zenzero supporta la salute del cervello in diversi modi.

Potrebbe interessarti anche lo zenzero, la meravigliosa spezia in cucina.

Se ti è piaciuto questo articolo, unisciti, con un Mi Piace, alla community di lettori sulla nostra pagina Facebook.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi unirti a noi su Facebook, ci aspettiamo che ti unisca alla community con un Mi piace: