Rimedi naturali con il miele che vale la pena provare

119

Siamo tutti d’accordo che il miele è semplicemente un alimento meraviglioso. Mangiato in qualsiasi momento della giornata, ha effetti terapeutici molto rapidi, è facilmente assimilabile, è ben tollerato dall’organismo e aiuta a curare e curare vari disturbi. In questo articolo abbiamo preparato alcuni rimedi naturali con il miele che vale la pena provare.

Indice Pagina

Rimedi naturali con il miele per combattere l’insonnia

La medicina popolare dava il miele come medicina contro l’insonnia. Se abbiamo difficoltà ad addormentarci la sera o se ci svegliamo tardi e con difficoltà, dovremmo usare il miele. Se si consuma un cucchiaio di miele dopo cena, si noterà che il momento del sonno è atteso con piacere e talvolta è difficile scacciare la sensazione del sonno.

Naturalmente, questo rimedio non funziona per tutti, ma è molto salutare e vale la pena provarlo. Ovviamente il sonno diventa più facile quando ci rilassiamo la sera leggendo, buona musica, senza rumori di sottofondo, come la televisione e altri suoni che disturbano il nostro umore. Lo stress è un altro fattore, quindi puoi consumare un cucchiaio di miele al mattino e uno alla sera. Vedi anche l’articolo 32 rimedi con il miele. Preziose medicine raccolte dagli antenati

Rimedio al miele per combattere crampi e ustioni

A volte sentiamo i tremori delle palpebre o dell’angolo della bocca. Per questi inconvenienti mangiate 2 cucchiai di miele dopo ogni pasto, e in poco tempo, massimo una settimana, spariranno del tutto.

Le crepe nei muscoli del corpo sono dolorose e fastidiose, sono più comuni nelle gambe e nei piedi. In generale, le gabbie possono essere prevenute con 2 cucchiaini di miele ad ogni pasto. Dopo una settimana la gabbia scompare, ma è bene che un consumo regolare di miele faccia parte della nostra dieta per tutta la vita.

La medicina popolare ha sempre trattato le ustioni lievi con il miele. Applicandolo sulla ferita rimuove la puntura, previene la formazione di vesciche e produce una rapida guarigione della pelle nella regione dell’ustione. Vedi anche Trattamenti al miele per la tosse. 3 ricette efficaci

Rimedi al miele per gli atleti

Molti ricercatori in tutto il mondo si sono sempre chiesti quale sia il miglior alimento energetico per chi fa molto sforzo fisico, quale sia il cibo ideale prima dello sforzo, le modalità di recupero dopo lo sforzo e così via. Così, alcuni di loro hanno iniziato a raccogliere informazioni dall’esperienza degli atleti che si sono allenati e hanno mantenuto la loro condizione fisica, mangiando vari cibi e bevande.

Le conclusioni a cui sono arrivate sono sorprendenti: il miele soddisfa idealmente sia i fabbisogni energetici degli atleti sia il sostegno dello sforzo e il rapido recupero dopo lo sforzo. miele è tollerato da qualsiasi atleta ordinario, anche in grandi quantità, più di qualsiasi alimento o bevanda energetica. Perché è un alimento pulito, privo di germi e sostanze irritanti, il miele è preferito da tutti gli atleti.

Gli atleti hanno ottenuto risultati migliori se hanno ricevuto 2 cucchiai di miele 30 minuti prima dell’esercizio. Quando il trattamento con il miele è stato interrotto, è stata osservata una marcata diminuzione della resa. Pertanto, il miele è incredibilmente importante per il mantenimento dello sforzo negli atleti, prima, durante e dopo l’allenamento.

Il miele dà molta più energia, il controllo del peso, molto importante per gli atleti sportivi, è molto più facile con il miele, perché è pieno e dà la sensazione di soddisfazione e forza.

Leggi anche:

Un antibiotico naturale molto potente: la curcuma con il miele

Sciroppo per la tosse fatto in casa con miele e oli essenziali

Gocce per la tosse fatte in casa con miele e oli essenziali

10 cose che devi sapere sul miele di Manuka

Miele di pino. Una vecchia ricetta per il potenziamento immunitario naturale

Quale miele mangiare a seconda delle tue condizioni

Quali condizioni puoi trattare con noci e miele

11 bevande con miele e altri ingredienti naturali che fanno miracoli per la salute

* Questo articolo è solo a scopo informativo. Per una corretta diagnosi si consiglia di consultare il parere di uno specialista.

Se ti è piaciuto questo articolo, unisciti alla community Mi piace sulla nostra pagina Facebook con un Mi piace.

Se ti piacciono i nostri articoli e vuoi unirti a noi su Facebook, ci aspettiamo che ti unisca alla community con un Mi piace: